Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 42
02 Gen

HARMONY™ PRENATAL TEST In evidenza

In News
Scritto da 

HARMONY™ PRENATAL TEST
Semplice, sicuro, affidabile, non invasivo per una gravidanza serena.

Una vera rivoluzione per lo screening prenatale a partire dalla 10ª settimana. Un normale prelievo di sangue materno per l’analisi del DNA fetale.

Controllo delle Trisomie 21, 18, 13 ed Aneuploidie dei cromosomi X ed Y.


CHE COSA SONO LE TRISOMIE?
Gli esseri umani hanno 23 coppie di cromosomi, che sono filamenti di DNA e proteine contenenti le informazioni genetiche.
La trisomia è una condizione in cui ci sono tre copie di un particolare cromosoma invece di due.

La trisomia 21 (Sindrome di Down)
è dovuta alla presenza di una copia in più del cromosoma 21. Si trova in circa 1 su 700 nascite e rappresenta l’anomalia cromosomica più comune. Tale condizione è associata a disabilità intellettive di vario grado e possibili malformazioni di organi, tra cui le più frequenti sono le anomalie di sviluppo del cuore.


La trisomia 18 (Sindrome di Edwards)
è dovuta alla presenza di una copia in più del cromosoma 18. Si trova in circa 1 su 5000 nascite. La condizione è associata a gravi handicap mentali e fisici, ed ha un alto tasso di aborti spontanei. I bambini nati con la sindrome di Edwards hanno una aspettativa di vita breve.


La trisomia 13 (Sindrome di Patau)
È dovuta alla presenza di una copia in più del cromosoma 13. Si trova in circa 1 su 15000 nascite. La condizione è associata a gravi handicap mentali e fisici e ad un alto tasso di aborti spontanei. Sono stati riportati rari casi in cui i bambini nati con la Sindrome di Patau sono sopravvissuti per più di un anno dopo la nascita.


ANEUPLOIDIE CROMOSOMA X ED Y
L’Aneuploidia è una anomalia che consiste nella variazione del normale numero (46) dei cromosomi.
L’analisi del cromosoma Y fornisce informazioni sul sesso del feto (a richiesta) e valuta la Sindrome XYY.
L’analisi del cromosoma X permette la verifica della Sindrome di Turner (un cromosoma X in meno) e la Sindrome di Klinefelter (un cromosoma X in più).


Quali sono le informazioni che Harmony™ Prenatal Test è in grado di fornire a me e al mio medico curante?

Harmony™ Prenatal Test determina il rischio di trisomia 21, 18, 13 misurando la quantità di DNA fetale, specifica dei relativi cromosomi, che circola libera nel sangue materno, ma non esclude la presenza di tutte le anomalie fetali.
Pertanto, non essendo un test diagnostico, il Medico può decidere di integrare le informazioni fornite dal test Harmony™ con altri dati clinici ed ecografici.

Harmony™ Prenatal Test può essere richiesto dai professionisti del settore sanitario per donne in gravidanza a partire dalla 10ª settimana di gestazione.
Basato su un semplice prelievo di sangue materno può essere eseguito anche in:
• gravidanze singole o gemellari
(massimo 2 feti) insorte mediante tecniche di fecondazione in vitro (IVF)


L’ALTISSIMO GRADO DI AFFIDABILITÀ RIDUCE SENSIBILMENTE LA POSSIBILITÀ DI ESSERE INUTILMENTE SOTTOPOSTE AL RISCHIO DI INDAGINI DIAGNOSTICHE INVASIVE (AMNIOCENTESI O VILLOCENTESI)

Harmony™ Prenatal Test è, tra tutti i test similari, l’unico ad essere stato sottoposto ad una validazione clinica basata su oltre 6.000 donne gravide.
Gli studi scientifici pubblicati ne confermano l’elevata sensibilità tanto da essere l’unico test di screening prenatale ad essere utilizzato presso il Fetal Medicine Centre di Londra dove ha sede l’organismo internazionale (Fetal Medicine Foundation) che si occupa della verifica di attendibilità dei test impiegati in questo delicato settore.

I risultati del test sono disponibili entro due settimane dalla data del prelievo e, in maniera molto chiara e comprensibile, indicano il rischio specifico per ogni trisomia.

A discrezione della gestante può essere indicato anche il sesso del nascituro ed eseguita l’indagine a carico dei cromosomi X ed Y per escludere la presenza di eventuali aneuploidie correlate.


PERCHÉ HARMONY™ È MEGLIO?

• Perché lo puoi eseguire all’inizio della gravidanza ovvero alla 10ª settimana
• Perché è un test non invasivo e quindi non comporta alcun rischio sia per la madre che per il feto
• Perché fornisce risultati più accurati identificando oltre il 99% delle Trisomie 21 (Sindrome di Down)
• Perché è il test di screening più controllato e validato a livello internazionale
• Perché rispetto agli altri test di screening riduce moltissimo la probabilità di avere un risultato falso positivo (< 0,1%)

 

Letto 6853 volte Ultima modifica il Mercoledì, 29 Gennaio 2014 10:16